Logo Cassa di Risparmio di San Miniato
 

Tue Sep 19 11:52:00 CEST 2006

La semestrale della Cassa di Risparmio di San Miniato evidenzia un incremento della raccolta e degli impieghi.

Il Consiglio di Amministrazione della Cassa di Risparmio di San Miniato Spa, presieduto dal Dottor Sandro Ciulli, ha approvato la situazione semestrale al 30 giugno 2006, che è stata redatta secondo i nuovi principi contabili internazionali IAS.
 
La situazione semestrale individuale fa registrare un utile netto di 4,917 milioni di euro con un decremento del 49,2% rispetto all’utile del primo semestre 2005 riclassificato secondo i principi contabili internazionali (IAS). Il motivo di tale decremento è da ricondursi alla presenza nel risultato di Giugno 2005 di ricavi non ricorrenti da cessione di partecipazioni per oltre 5 milioni di euro. Scorporando dal risultato di Giugno 2005 tale importo, il confronto avrebbe evidenziato un incremento dell’utile netto di periodo del 3,3,%. Il Roe della Cassa di Risparmio di San Miniato si attesta su un valore annualizzato intorno al 6%.
          
Nel corso del primo semestre 2006 la raccolta diretta ha superato quota 2.025 milioni di euro (+1,3% rispetto al 30 giugno dell’anno precedente), mentre la raccolta indiretta si è attestata a 2.718 milioni di euro con un aumento del 25,6%. La raccolta complessiva da clientela ha raggiunto i 4.743 milioni di euro con una crescita del 13,9%.
 
Gli impieghi a clientela per cassa pari a 1.825 milioni di euro sono cresciuti del 3,2% con una dinamica più accentuata della componente a medio-lungo termine che aumenta del 6,7%. Il totale degli impieghi, comprensivi dei crediti di firma, ha superato quota 1.911 milioni di euro.
 
Nel corso del primo semestre 2006 è proseguita la politica di radicamento sul territorio toscano. Negli ultimi sei anni, vi è stata una forte espansione della presenza territoriale della Cassa di Risparmio di San Miniato in Toscana. Il numero degli sportelli è passato da 54 a 88 unità con l'ingresso del marchio CARISMI nelle province di Livorno, Massa Carrara, Grosseto, Arezzo e nelle città di Roma e Milano. Il Gruppo Carismi dispone complessivamente di 96 sportelli e di 780 dipendenti.
 
La situazione semestrale consolidata, anch’essa redatta secondo i principi contabili IAS, evidenzia per il Gruppo Carismi, di cui la Cassa di Risparmio di San Miniato è capogruppo, una raccolta diretta di 2.096 milioni di euro ( + 3,6) su fine anno precedente), mentre la raccolta indiretta si attesta sui 2.837 milioni di euro (+ 5,6%) che porta ad una raccolta complessiva di circa 4.934 milioni di euro ( +4,8%). Gli impieghi con clientela per cassa si attestano a 1.857 milioni di euro (+1,6% su fine anno 2005).
 
La redditività del Gruppo Carismi evidenzia un utile netto di 4,164 milioni di euro ( - 27,4% rispetto all’utile del primo semestre 2005 riclassificato secondo i nuovi principi contabili IAS). Anche il risultato consolidato, depurando l’utile netto del primo semestre 2005 dei ricavi non ricorrenti, avrebbe evidenziato un significativo incremento di redditività. Il ROE evidenziato a livello consolidato è di circa il 5%, mentre il patrimonio netto è di 172 milioni di euro.





Indietro
CARISMI
© 2015 Cassa di Risparmio di San Miniato - P.IVA 01217600509 - Dati Societari - Mappa del sito